A Palagiano Analisi sensoriale e gelato all'azoto liquido

A Palagiano Analisi sensoriale e gelato all'azoto liquido

Gli onori di casa della tappa di Palagiano sono stati fatti dalla Dottoressa Graziana Ascoli, Presidente della Condotta Slow Food di Palagiano Mare & Gravine e dal responsabile regionale Salvatore Pulimeno in un’atmosfera festosa.

La cornice di questa quattordicesima tappa è stata quella del Bar Gelateria Mincuccio di Palagiano, gestita dalla famiglia Laterza da oltre 50 anni, giunta alla terza generazione.

Peppe è una persona davvero speciale, dal cuore grande e dalle capacità professionali eccellenti. La sua mission aziendale è molto chiara nella sua mente e nelle sue azioni:

dare al cliente un gelato di alta qualità che valorizzi oltre ai prodotti locali le varie eccellenze italiane

La mattina Peppe è venuto a prendermi a Ostuni e mi ha regalato uno splendido viaggio tra le stradine costeggianti i trulli e le campagne del Tarantino.

Giunti in gelateria abbiamo fatto la formazione del personale di contatto nell’ampia sala interna del bar. Un momento importante per focalizzarsi sul concetto di qualità e di esperienza di acquisto in una gelateria dai solidi valori di qualità e rispetto del territorio.

La sera ci si è trasferiti sulla bella terrazza sopra al locale e affacciata sulla piazzetta del paese, dove un cospicuo numero di assaggiatori si sono cimentati in una intensa sessione di analisi sensoriale.

A conclusione della serata c’è stato un gradito fuori programma, grazie all’amico Gaetano Vincenzi che ha portato dell’azoto liquido, col quale abbiamo potuto realizzare un sorbetto estemporaneo e assaporare quindi la delicata struttura di un preparato criogenico. Un vero gelato fatto a mano!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *